"L'orario ridotto un aspetto positivo ma non è la flessibilità"

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlanbis.jpgIntervista ad Annamaria Furlan, La Repubblica del 14 aprile 2016
"Una misura in sé positiva, perché consente al lavoratore di ridurre il suo orario, senza rimetterci in previdenza futura. Ma che non c'entra nulla con la flessibilità in uscita", "per questo torneremo alla carica con il governo: nel Paese c'è bisogno di ridiscutere la riforma Fornero sulle pensioni"

Allegati:
Scarica questo file (repubblica.pdf)La Repubblica135 kB

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.