"Il referendum sul Jobs act è sbagliato, meglio la contrattazione". Intervista a Annamaria Furlan, "La Stampa", 23 Febbraio 2015

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


Un referendum contribuirebbe solo a creare confusione e incertezza -sottolinea il Segretario generale della Cisl che nel Jobs Act coglie cose positive e deludenti: positiva la decontribuzione per i nuovi assunti" ma "delusi sul fronte dei licenziamenti collettivi e sui fondi pensione integrativi".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.