"Dialogo sociale necessario", su "Il Sole24Ore", 29 Ottobre 2014

 

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


"In questa fase non servono scioperi ma dialogo sociale sulle riforme in discussione - sottolinea il Segretario generale della Cisl ribadendo che "le occupazioni delle fabbriche, gli scioperi generali, sono distanti anni luce dal mondo del lavoro. Con la crisi abbiamo perso 25 punti di produzione industriale, non c'è bisogno di occupare le fabbriche ma di creare occupazione, che è una cosa ben diversa". La manovra? "Positive le misure fiscali e il taglio dell'Irap è positivo perché va a vantaggio del lavoro e non solo delle imprese" anche se "avremmo preferito una manovra selettiva per premiare chi investe in innovazione e ricerca per creare occupazione". Apertura anche sul contratto a tutele crescenti che "può essere una soluzione a patto che racchiuda e aiuti a superare le forme di precarietà. Sugli ammortizzatori sociali; va bene l'idea di estendere tutele e servizi per l'impiego, ma per farlo servono risorse e i 2 miliardi nella Legge di stabilità sono pochi".

Allegati:
Scarica questo file (sole24ore-29ott-2014.pdf)sole24ore-29ott-2014.pdf290 kB

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.