“No allo sciopero generale, sì alla mobilitazione unitaria per il pubblico impiego”, "Italia Oggi", 8 Novembre 2014.

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


"Siamo contrari a fare scioperi preventivi sul jobs act, prima verifichiamo cosa scrive il Governo dei decreti attuativi. Insieme invece oggi "per un obiettivo importante per il quale continueremo a batterci fino a quando non ci saranno risposte dal Governo - sottolinea Furlan in merito alla mobilitazione unitaria sul pubblico impiego. "Quasi tre milioni di lavoratori pubblici sono senza contratto da sei anni - ricorda Furlan. I loro salari hanno subito perdite consistenti, non si puo' piu' andare avanti così, i contratti vanno rinnovati. La contrattazione non solo è un diritto e per lo Stato datore di lavoro un dovere, ma è lo strumento principale per gestire i processi di innovazione. Immaginare di non coinvolgere i lavoratori e chi li rappresenta mina ogni tentativo di riforma".

Allegati:
Scarica questo file (italia-oggi-8nov-2014.pdf)italia-oggi-8nov-2014.pdf400 kB

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.