Nella legge di stabilità, "aspetti positivi e alcuni mancanti assolutamente da recuperare", "Radio Vaticana", 23 Dicembre 2014

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


Tra gli aspetti positivi - spiega la leader della Cisl - penso ai 18 miliardi rivolti al lavoro: 10 miliardi, i famosi 80 euro sotto i 1.500 euro mensili di stipendio per i lavoratori e le lavoratrici dipendenti, e poi gli 8 miliardi della manovra sull’Irap, che irrobustisce sicuramente le imprese e quindi il lavoro. Poi vi sono cose che sono state corrette, giustamente: penso all’intervento che era previsto sui patronati, che attraverso le discussioni nelle Commissioni sia alla Camera che al Senato, è stato assolutamente ridotto. Vi sono però parti mancanti assolutamente da recuperare: l’allargamento degli 80 euro ai pensionati e alle pensionate; e il contratto dei lavoratori della scuola e del pubblico impiego, che da sei anni aspettano che lo Stato, in quanto datore di lavoro, riconosca il loro diritto al contratto".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.