Emilia Romagna. Siglato contratto integrativo centrale Marazzi, soddisfazione di Femca Cisl Emilia centrale

15 dicembre 2015. Soddisfazione della Femca-Cisl Emilia Centrale per la firma del contratto integrativo aziendale di Marazzi Group, approvato dal 95 per cento dei lavoratori che hanno partecipato alle assemblee. «Il contratto si applica a tutti i lavoratori degli stabilimenti italiani di Marazzi Group, compresi i 1.400 dipendenti dei cinque stabilimenti modenesi (due a Sassuolo e Fiorano, uno a Finale Emilia) – spiega il segretario generale della Femca-Cisl Emilia Centrale Rosario Roselli – Per noi questo accordo è molto importante e innovativo. Attraverso la partecipazione abbiamo favorito i cambiamenti necessari allo sviluppo competitivo dell’impresa che, nella nostra visione sindacale, è un patrimonio da difendere perché genera ricchezza, valorizza il territorio e migliora la qualità di vita delle persone. Il management di Marazzi Group – continua Roselli - ha dimostrato di saper raccogliere la sfida della contrattazione aziendale, concordando con i sindacati contenuti innovativi e definendo obiettivi salariali legati alla crescita dell’efficienza aziendale e alla creazione di valore. Abbiamo rafforzato i diritti dei lavoratori. Norme innovative garantiranno un corretto sviluppo del confronto sulla flessibilità (regolamentazione degli orari di lavoro, ferie e permessi) e la conciliazione dei tempi di lavoro con quelli di cura della famiglia. Altre importanti novità riguardano la cosiddetta “staffetta generazionale”, introdotta per offrire ai giovani opportunità d’ingresso nel mondo del lavoro, e il welfare aziendale che – conclude il segretario generale della Femca-Cisl Emilia Centrale – tutela con forme nuove il reddito dei lavoratori di Marazzi Group».

Ufficio stampa Cisl Modena

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.