Sardegna. Incontro Regione-Sindacati su Energia e Trasporti

Cagliari, 21 dicembre 2015. Nel corso dell’incontro con l’onorevole Pigliaru su energia e trasporti che si è svolto venerdì scorso, all’ottimismo forse eccessivo del presidente della Regione di realizzare in tempi brevi la metanizzazione dell’isola, la Cisl ha rispo-sto con un forte richiamo alla realtà. “Infatti mancano ancora notizie sulla rete di infra-strutturazione avviata, ma ancora da completare. Non si è ancora stabilito se si ricorrerà a un gasdotto, a depositi costieri o alla rigassificazione. Non si sa niente se il metano ar-riverà a totale carico della Sardegna o se ci saranno consistenti risorse messe a disposi-zione dal Governo nazionale, afferma la Segretaria generale, Oriana Putzolu. “L’importante è fare presto, prosegue, perché la bolletta energetica continua a pesare fortemente sui costi delle famiglie e delle imprese”. Per quanto riguarda un altro argomento trattato, cioè quello dei Trasporti ferroviari, il non brillante esordio del “treno veloce” non ha scalfito la fiducia del Presidente della Regione di costruire una rete ferroviaria efficiente e moderna, anche con il contributo di 600 milioni che dovrebbero arrivare dal Ministro per le Infrastrutture, Delrio, ci rac-conta la Segretaria Cisl Sardegna presente all’incontro. Lo spera anche la Cisl che ha sollecitato l’on.le Pigliaru di chiedere al Governo, nelle more della realizzazione delle grandi opere ferroviarie, un contratto di servizio per far funzionare al meglio l’esistente. “La Sicilia ha ottenuto consistenti risorse in questo senso. La Sardegna può chiedere e altrettanto”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.