Emilia Romagna. Blocco scrutini, alta adesione nelle scuole superiori e medie di Modena e Carpi

10 Giugno 2015 - Sono ripresi oggi gli scrutini nella scuole modenesi, dopo la protesta indetta da Cgil-Cisl-Uil-Snals-Gilda nelle giornate di lunedì 8 e martedì 9 giugno per protestare contro il ddl scuola in discussione al Senato. Nella nostra provincia lo sciopero di un'ora in occasione degli scrutini ha visto l'adesione della quasi totalità dei docenti delle scuole superiori e di una buona parte delle scuole medie, mentre è risultata inferiore la partecipazione alle primarie. Il blocco degli scrutini è stato pressoché totale nelle scuole superiori e medie di Modena e Carpi; buona adesione a Mirandola, Finale Emilia, Sassuolo, Vignola e Pavullo. «Se il premier Renzi sperava che, con la fine delle lezioni, la protesta si disperdesse o diminuisse d'intensità, la partecipazione al blocco degli scrutini ha dimostrato il contrario - affermano i sindacati - Le nostre organizzazioni, in modo unitario, sono impegnate ad accompagnare il ddl scuola con ulteriori iniziative volte a sottolinearne gli aspetti inaccettabili. Inoltre i lavoratori della scuola chiedono con forza di aprire le trattative per il rinnovo del contratto nazionale, bloccato dal 2009».

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.