Basilicata. Amatulli (Cisl) rilancia sull’aeroporto di Pisticci: “La rete degli aeroporti meridionali occasione da cogliere al volo”

 

Matera, 16 febbraio 2016 - Il segretario materano della Cisl, Giuseppe Amatulli, accoglie con soddisfazione l’idea di inserire l’aviosuperficie di Pisticci nella rete degli aeroporti meridionali. “L’idea sulla quale stanno lavorando le società di gestione e il ministero dei Trasporti è da cogliere al volo perché consentirebbe di migliorare la mobilità tra le regioni del Sud, oggi molto difficile per via della mancanza di adeguate infrastrutture stradali e ferroviarie. Dentro questa rete - aggiunge il segretario della Cisl - la pista Mattei potrebbe giocare un ruolo fondamentale, sia come snodo turistico al servizio di Matera e della costa jonica, sia come scalo per i lucani che hanno necessità di spostarsi per lavoro o studio in altre regioni italiane; inoltre sarebbe uno snodo logistico di grande rilevanza per tutta la filiera agroalimentare del Metapontino. Se consideriamo inoltre i problemi dello scalo di Crotone - continua Amatulli - per Pisticci si apre l’interessante prospettiva di diventare scalo di riferimento per tutta l’area della Magna Grecia a cavallo tra tre regioni, il che vuole dire un interessante bacino di utenza sia in entrata che in uscita”. Per il segretario della Cisl “la giunta regionale deve sostenere con maggiore convinzione l’aeroporto di Pisticci per dare finalmente alla Basilicata un’infrastruttura fondamentale per la mobilità dei cittadini e delle imprese e per rendere facilmente raggiungibile ai turisti il suo straordinario patrimonio culturale e naturalistico. Essere una bella scoperta non è più sufficiente - conclude Amatulli - perché in un mercato iper-competitivo come quello turistico è necessario essere anche una regione ben collegata”.

Cisl Basilicata - Ufficio stampa

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.