Campania. IIA ex-IrisBus. Fim Cisl: "reindustrializzazione, basta rinvii"

Roma, 24 Marzo 2016 -  "Ci riserviamo di esprimere un giudizio sul Piano, visti i continui ritardi nella sua attuazione il cui riallineamento sarà illustrato entro fine aprile". Così il coordinatore nazionale Fim Cisl automotive Raffaele Apetino e Vittorio Guida Fim Cisl responsabile territoriale Irpinia-Sannio sull'esito dell'incontro svoltosi oggi al Mise su Industria Italiana Autobus (IIA) ex-Iribus, alla presenza del sottosegretariato De Vincentiis, degli assessori regionali di Campania ed Emilia e delle organizzazioni sindacali, nel corso del quale è stato confermato quanto deliberato da parte Cda di Industria Italia Autobus di aumento di capitale necessario per accedere al finanziamento e al progetto di sviluppo di circa 25 mln.

Per la Fim Cisl "la condizione necessaria per il nuovo riassetto sarà l'immissione di capitale economico necessario per dare inizio alle attività strutturali dei siti ex-IrisBus a partire dalla riapertura del sito di Flumeri(AV), solo così si può dare una certezza di reindustrializzazione e garantire una prospettiva occupazionale certa ai lavoratori".

Il 7 aprile prossimo il Consiglio d'amministrazione dovrà procedere ad effettuare il versamento della prima trance della somma insieme a Finmeccanica per accedere al finanziamento da parte di Invitalia.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.