Puglia. Rinnovo Rsu VESTAS ITALIA: affermazione della FIM CISL con un incremento del 10%

Taranto, 12 aprile 2016. La Fim avanza in VESTAS ITALIA di Taranto, che occupa 365 dipendenti, dove in questi giorni si è rinnovato il consiglio di fabbrica con il sistema proporzionale che ha attribuito alla nostra organizzazione il 40,9 % dei voti (+ 10% rispetto al precedente rinnovo del 2012). La Fim è risultata prima sia nel collegio Operai (40%) raddoppiando il consenso rispetto al 2012, sia nel collegio Impiegati (43%). Il buon passo in avanti registrato dalla Fim coincide con l’arretramento delle altre due organizzazioni sindacali: la Fiom (che tiene tra gli operai) ottiene il 32% del consenso (-1,3 %), frutto del crollo registrato tra gli impiegati (- 28%); la Uilm, invece, fa registrare un 37,1% (-2,7%). Con l’introduzione del sistema proporzionale puro, nonostante la crescita in termini di consenso da parte della Fim, le percentuali confermano la precedente suddivisione dei seggi: in parti eque con 2 delegati a testa (uno per gli operai e uno per gli impiegati).

OPERAI 204 VOTANTI SU 243
FIM 81 preferenze
FIOM 47
UILM 76

IMPIEGATI 93 VOTANTI SU 122 
FIM 40 preferenze 
FIOM 14 
UILM 39

«Siamo soddisfatti del lavoro svolto dai nostri delegati non solo in questa fase – afferma il segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi Valerio D’Alò - ma negli anni difficili attraversati da Vestas. I lavoratori hanno premiato la coerenza delle idee e l'impegno. Siamo convinti che anche nella fase di rinnovo contrattuale dei metalmeccanici i lavoratori ci daranno fiducia per affrontare insieme la difficile trattativa con Federmeccanica». 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.