Marche. Raccolta rifiuti, revocato lo sciopero del 22 aprile

Ancona 20 aprile 2016 - Fit- Cisl Ancona, Fp- Cgil Ancona, UIL Trasporti, Fiadel, si sono fatte portavoci della preoccupazione che aleggia fra i lavoratori interessati, rispetto ai tempi necessari – alla politica ed alle istituzioni interessate - per costituire una azienda pubblica provinciale che gestisca “in house” la raccolta dei rifiuti su tutto il territorio. E’ quanto è stato espresso dai sindacati di categoria e confederali durante l’incontro, di lunedì 15 aprile, con il Presidente della Provincia di Ancona e dell’Ata, Liana Serrani. L’incontro è stato richiesto dai sindacati, anche per spiegare le ragioni dello sciopero provinciale di tutte le aziende del settore igiene ambientale proclamato per il 22 aprile.

La Presidente Serrani ai sindacati ha comunicato che è stata convocata l’assemblea dell’Ata, per il 27 aprile prossimo, proprio per ratificare “la proposta e condivisione del percorso funzionale all’individuazione del gestore unico per l’intero Ambito ATO 2 – Ancona, tramite affidamento in house”. Passaggio politico, fondamentale per le Amministrazioni locali, per dare avvio al percorso nei rispettivi Consigli Comunali, per l’approvazione sia dell’affidamento “in house” e dei vari atti conseguenti ( ad esempio: la modifica statutaria della Multiservizi). Fit- Cisl Ancona, Fp- Cgil Ancona, UIL Trasporti Fiadel chiedono con forza all’Ata e ai Sindaci del territorio un impegno concreto che acceleri la realizzazione del progetto azienda unica per la gestione “in house” della raccolta dei rifiuti, capace di dare garanzie di efficienza e virtuoso intreccio operativo alle comunità locali, oltre che garanzie indispensabili a tutela dei dipendenti attuali e futuri. La convocazione dell’assemblea Ata del 27 aprile prossimo, per i sindacati rappresenta un primo passo tangibile del progetto, ma pur confermando le ragioni delle preoccupazioni per il futuro dei lavoratori revocano lo sciopero indetto per il 22 aprile prossimo. In ogni caso, Fit- Cisl Ancona, Fp- Cgil Ancona, UIL Trasporti Fiadel mantengono lo stato di agitazione ed hanno già annunciato alla Presidente Serrani la volontà di organizzare un presidio sindacale il 27 aprile, in concomitanza con l’Assemblea dell’ATA.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.