Eni. Cisl Basilicata: la Cigo slitta di un mese. Si useranno le ferie residue e ricollocazioni in altre sedi

Potenza, 28 aprile 2016. Cassa integrazione congelata per un mese al centro olio di Viggiano. Questo l’esito dell’incontro che si è tenuto oggi in Confindustria, a Potenza, tra il colosso energetico e la delegazione sindacale di Femca, Filctem e Uiltec per il previsto esame congiunto della procedura di Cigo che era stata aperta nei giorni scorsi dall’Eni a seguito dell’inchiesta in corso della Procura di Potenza. Lo ha reso noto nel pomeriggio il segretario della Femca Cisl, Francesco Carella, subito dopo l'incontro. I sindacati hanno ottenuto uno slittamento della cassa e il ricorso a ferie residue e riallocazione del personale in altre sedi dell’azienda. Entro il 24 maggio azienda e sindacati torneranno ad incontrarsi per fare il punto della situazione. Resta aperto un tavolo con la Rsu per la gestione degli aspetti tecnici. Alle 17.30 la Rsu informerà i lavoratori in assemblea al Cova.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.