Sanità in Puglia: Cgil Cisl Uil minacciano la mobilitazione. Il Presidente della Regione Emiliano convoca un incontro con le Organizzazioni Confederali

Bari, 20 maggio 2016. Cgil Cisl Uil di Puglia e le rispettive Federazioni del Pubblico Impiego e dei Pensionati, nei giorni scorsi, hanno inoltrato una forte nota di protesta al Presidente Emiliano per denunciare l’immobilismo della Sanità pugliese e, il malessere diffuso tra i cittadini e i lavoratori. Le Organizzazioni Sindacali hanno anche annunciato che, in assenza di un confronto serio e di merito, avrebbero indetto la mobilitazione partendo da una capillare informazione dei cittadini e dei lavoratori della sanità su tutto il territorio regionale. Con assoluta tempestività il Presidente Emiliano ha inoltrato alle Organizzazioni Confederali un crono programma di incontri che prevedono per il 23/5 un tavolo di lavoro sulla sanità regionale ed a seguire, nei giorni successivi, su una nuova legge sui Rifiuti, sul Piano dei Trasporti e Opere Pubbliche e sulla Programmazione dei Fondi Comunitari. Per Cgil Cisl Uil è importante il cambio di passo da parte della Regione sul confronto ed auspicano che lo stesso si caratterizzi per concretezza e coerenza, perché la situazione necessita di decisioni rapide ed in grado di affrontare le tantissime emergenze presenti e che, con l’avvio della stagione estiva, rischiano di diventare ingovernabili. Cgil Cisl Uil subito dopo la riunione con il Presidente della Regione hanno convocato un incontro con le Federazioni di Categoria e con le strutture territoriali per analizzare gli esiti del confronto e valutare le iniziative da assumere.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.