Sciopero metalmeccanici. Manifestazione regionale a Bari per il contratto

Bari, 10 giugno 2016. Questa mattina i metalmeccanici della Puglia hanno programmato 8 ore di Sciopero Generale con manifestazione a Bari ed un corteo partito da piazza Castello e conclusosi con il comizio in piazza Prefettura del Segretario Nazionale Fiom Cgil Maurizio Landini, preceduto dagli interventi delle RSU, di Franco Busto (Segretario regionale Uilm-Uil) e di Gianfranco Gasbarro (Segretario regionale Fim-Cisl). “Uno sciopero reso necessario dall’atteggiamento rigido – miope – antistorico di Federmeccanica. Atteggiamento che ha consentito al movimento sindacale Metalmeccanici di ritrovare uno spirito unitario e di concordare iniziative dopo oltre 6 anni di divisioni e di rinnovi del contratto nazionale senza la Fiom – dichiara per la segreteria regionale Fim Cisl della Puglia, Gianfranco Gasbarro - Una posizione rigida, ripetuta all’infinito e chiusa a qualsiasi tentativo di mediazione, che sta provocando una reazione forte ed orgogliosa da parte dei lavoratori Metalmeccanici, ma anche delle fratture all’interno della stessa Federmeccanica – contunua Gasbarro - Infatti le aziende associate, che hanno bisogno di recuperare produttività per competere con il mercato globale, rischiano di perdere il treno della ripresa, seppur timida, a fronte di una strategia ottusa e “tafazziana” di cui Federmeccanica è responsabile. Sapevamo bene, come Fim Cisl, che il rinnovo del CCNL sarebbe stato difficile – conclude il segretario della Fim - il più difficile nella storia del metalmeccanici, ma dopo le forti adesioni alle iniziative di aprile 2016 (4 ore di sciopero) e quelle di maggio giugno 2016, (blocco degli straordinari) la Fim Cisl ha la consapevolezza che il contratto si farà e sarà un buon contratto. Un buon Contratto, con forti radici Fim, convinti che se vincono i metalmeccanici vince il paese”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.