Sciopero metalmeccanici. Fim Cisl Marche: tutti in piazza per il contratto

Ancona, 10 giugno 2016. Grande manifestazione oggi per le vie di Senigallia con circa 3000 metalmeccanici delle Marche che hanno sfilato in corteo fino alla Rotonda Mare. Si sono mobilitati con lo slogan “Il contratto per tutti – Tutti per il contratto” per rivendicare il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro scaduto a dicembre e oggi messo in discussione da Federmeccanica con la sua proposta di prevedere aumenti solo per meno del 5% dei lavoratori metalmeccanici. Altissimi anche i dati di adesione nelle diverse aziende della nostra regione, tra cui Fincantieri, Whirlpool, Ariston, Biesse, Tvs, GI&E, Scandolara. Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil chiedono a Federmeccanica di rinnovare il contratto nazionale che garantisca il potere d’acquisto del salario a tutti i lavoratori, estenda la contrattazione aziendale e territoriale (di secondo livello), qualifichi le relazioni industriali, faccia ripartire gli investimenti e rilanci un vera politica industriale, migliori l’organizzazione e le condizioni di lavoro, introduca nuovi diritti di formazione, welfare, partecipazione e valorizzazione delle professionalità. “I lavoratori metalmeccanici delle Marche hanno dimostrato oggi che non vanno sfidati, che vogliono il rinnovo del Contratto Nazionale con aumenti salariali per tutti”, dichiara Leonardo Bartolucci, Segretario Generale della Fim Cisl Marche. “Hanno scelto di svuotare le fabbriche, di stare con il Sindacato per chiedere il rinnovo del Contratto Nazionale che preveda una vera partecipazione nelle scelte aziendali, la formazione come diritto soggettivo e nuovi e più aggiornati inquadramenti professionali”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.