Basilicata. Melfi verso la sfida per l'industria 4.0. Per la Cisl un passaggio storico che lancia la sfida

Potenza, 15 giugno 2016 - Dopo una gestazione prolungata il campus per l'innovazione del manifacturing di San Nicola di Melfi. si appresta a diventare realtà. Il segretario generale della Fim Cisl Basilicata, Gerardo Evangelista, saluta positivamente la prossima apertura del centro di ricerca. “Il passaggio è storico – commenta Evangelista – perché con l'avvio del campus tecnologico e la sua focalizzazione sul sistema World Class Manifacturing si passa dalla fabbrica che assembla solo automobili alla fabbrica che produce automobili e conoscenza. Grazie al campus Melfi diventerà, al pari di Warren-Detroit, uno dei più importanti incubatori globali della cosiddetta quarta rivoluzione industriale, oltre che un polo di eccellenza del Mezzogiorno d'Italia nel mondo e una straordinaria occasione per valorizzare i nostri talenti". "La partecipazione dei lavoratori al processo di miglioramento, anche attraverso l'intelligenza organizzativa del sindacato - continua Evangelista - è per la Fim Cisl una straordinaria opportunità di sviluppo e crescita delle realtà industriali intelligenti e competitive. Per questo la Fim auspica un ruolo importante di collaborazione del sindacato in questa nuova realtà, alla stregua di quanto avviene in Usa con il sindacato Uaw, lo United Auto Workers. Il campus è una sfida tecnologica e organizzativa anche per le aziende dell'indotto che potranno beneficiare delle opportunità offerte da questa nuova realtà per gestire la transizione verso l'industria 4.0. Perché è sulla frontiera della fabbrica intelligente - conclude Evangelista - che si giocherà la capacità competitiva dell'industria del terzo millennio”. Cisl Basilicata - Ufficio stampa

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.