Puglia/Ilva. Fim, Fiom, Uilm: 'Contrarietà e preoccupazione' sui contenuti del X Decreto. Subito un incontro"

30 Giugno 2016 -"Fim, Fiom, Uilm esprimono la propria contrarietà e preoccupazione in merito ai contenuti del X Decreto ILVA , il quale prevede un ulteriore slittamento dei tempi previsti per la cessione/fitto ramo d’azienda e della proroga di ulteriori diciotto mesi per l’attuazione del piano di risanamento ambientale". E' quanto si legge nella Piattaforma Fim,Fim, Fiom, Uilm nella quale le federazioni dei metalmeccanici sottolineano come ancora una volta, nonostante sia stata piu' volte ribadita dai vari Governi che si sono succeduti, l’importanza e la strategicità dello stabilimento siderurgico, si sia "costretti a subire l’ennesimo provvedimento legislativo d’urgenza, che rimette in discussione l’AIA del 2012, per poi giungere ad un’immotivata esclusione della responsabilità penale e amministrativa del possibile affittuario/acquirente". E annunciano che a partire dal prossimo 4 Luglio incontreranno e si confronteranno in assemblea con i lavoratori dell’ILVA per informare ed intraprendere percorsi di mobilitazione al fine di evitare che ancora una volta siano i lavoratori ed i cittadini di Taranto a pagare in termini di salute, ambiente e lavoro".
Nel frattempo le tute blu di Cgiòl, Cisl e Uil hammo chesto un incontro alle Commissioni per illustrare le proprie osservazioni rispetto all’iter di approvazione del provvedimento.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.