Rifiuti. Cisl Sicilia: no a Crocetta commissario straordinario. La nomina vada ad una personalità terza

Palermo, 5 luglio 2016. “Sappia Crocetta che la Cisl si metterà di traverso, che siamo contro la nomina del presidente della Regione a commissario straordinario per i rifiuti. Il riordino è necessario e urgente e ci auguriamo non serva un commissario. Ma se commissario deve essere, la nomina vada a una personalità terza, esterna alla Regione”. Così Cisl e Fit siciliane in una nota in cui si definisce “gravissimo e irresponsabile lo slittamento in Giunta regionale, per la terza volta, della riforma del sistema dei rifiuti”, come lasciato intendere in mattinata dal governatore e a dispetto, sottolinea il sindacato, delle intese con il governo nazionale. Per Cisl e Fit, che ieri avevano parlato di eventuale rinvio come fatto “vergognoso e inaccettabile”, la riorganizzazione del settore non può attendere così come un piano energetico regionale basato sul riciclo e la valorizzazione energetica degli scarti. “Crocetta anteponga l’interesse generale ai suoi personali disegni”, invocano Cisl e Fit annunciando che “il sindacato non starà con le mani in mano di fronte a una Sicilia che affonda nell’immondizia, con il freno tirato, dello sviluppo e del decoro urbano e civile”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.