Sicurezza. Fns Cisl Taranto Brindisi: ancora due aggressioni a poliziotti nel penitenziario di Taranto

Taranto, 6 luglio 2016. La Fns Cisl Taranto Brindisi denuncia ulteriori due aggressioni, nella Casa Circondariale “Carmelo Magli” di Taranto, avvenute nei giorni scorsi a Poliziotti penitenziari immediatamente sottoposti a cure mediche con prognosi di diversi giorni. “Nel primo caso – riferisce Erasmo Stasolla, segretario generale aggiunto della Categoria - prima di mezzogiorno durante la chiusura dei detenuti provenienti dai passeggi, uno di questi ha aggredito senza ragioni apparenti un Collega, mentre nel secondo caso l’aggressione è avvenuta per futili motivi.” Ancora una volta, prosegue Stasolla “non comprendiamo l’indifferenza del Ministro della Giustizia e della Direzione penitenziaria che costringono, di fatto, al senso di abbandono gli Agenti che lavorano nei reparti detentivi in numero insufficiente e per giunta alle prese con detenuti con problemi psichici.” Come Fns Cisl Taranto Brindisi, conclude il segretario “manifestiamo vicinanza e solidarietà ai colleghi aggrediti ed alle loro famiglie, rilanciamo la nostra pressante richiesta di maggiore sicurezza e di rafforzamento numerico del personale che qui è carente al momento di almeno 40 unità e rileviamo, non per ultimo, che i recenti blitz contro un numero considerevole di malavitosi realizzato nelle ultime settimane a Taranto, motiva ancora più profondamente, semmai ce ne fosse bisogno, la maggiore attenzione da noi sollecitata nei riguardi del Carcere ionico.”

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.