Sardegna. Patto per la regione, Putzolu: "L'isola è seduta su un vulcano di denaro. Il Presidente Pigliaru coinvolga i sindacati"

29 Luglio 2016 - "Se i soldi del Governo non sono come gli “aerei di mussoliniana memoria”, la Sardegna è seduta su un vulcano di denaro. Il Presidente Pigliaru coinvolga i sindacati". Ha dichiarato il Segretario generale della Cisl Sardegna, Oriana Putzolu Il Presidente Renzi ha impiegato più di un anno per dare il via al “Patto per la Sardegna”, ma finalmente i Sardi sono a conoscenza di quali e quante risorse potranno contare per rimettere in linea di galleggiamento la “nave Sardegna”. Con i soldi regionali, con quelli europei e con i 2 miliardi e 900 milioni di euro del patto col Governo nazionale la Sardegna è letteralmente seduta su un vulcano di denaro. Sempre che il Capo del Governo non abbia rifirmato impegni già presi in altre occasioni e non abbia portato a Sassari gli aerei di mussoliniana memori schierati l’altro giorno a Taranto. La Cisl sarda condivide nella sostanza i settori di destinazione delle risorse e chiede al Presidente Pigliaru di evitare di cadere nella tentazione di fare tutto da solo, come depositario della ricetta giusta per fare uscire la Sardegna dalla crisi. Fino a oggi , se la ricetta esiste, non ha funzionato, perché il problema della mancanza di lavoro e della disoccupazione – la prima vera emergenza dell’isola - è ancora irrisolto, come due anni fa, sul tavolo della Giunta. I sardi disoccupati chiedono immediati interventi per la creazione di posti di lavoro, senza attendere il compiersi dei cicli virtuali programmati dalla Giunta.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.