Metalmeccanici. Cisl e Fim Marche: stop ai licenziamenti alla J&P, prosegue il confronto

Ancona, 4 agosto 2016. « Giovanni Porcarelli ritira la procedura dei 400 licenziamenti alla J&P annunciati nei giorni scorsi. – annuncia Andrea Cocco, segretario Fim Cisl Marche – E’ stata la condizione necessaria che avevamo chiesto, con forza da subito, per proseguire nel confronto alla proprietà di J&P. » Continua così l’incontro tra sindacati dei metalmeccanici e il vertice J&P in corso questa mattina negli uffici dello stabilimento di Maragone. « Confidiamo che il dialogo costruttivo tra le parti, con il supporto delle istituzioni - conclude Cocco - possa favorire una fase di sviluppo e consolidamento dell’impresa e del territorio.» «Avevamo definito sbagliata nel merito, nel metodo e nei tempi la scelta della J&P di aprire la procedura di mobilità per licenziare 400 lavoratori ex Merloni. – dichiara Stefano Mastrovincenzo, segretario generale Cisl Marche - Oggi esprimiamo soddisfazione per la revoca della procedura, sottolineiamo la necessità di un sistema del credito che affianchi le imprese ed allo stesso tempo la necessità di imprenditori che abbiano il senso della responsabilità sociale verso i lavoratori e verso il territorio»

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.