Marche. Terremoto: incontro operativo Cgil Cisl Uil per iniziative di solidarietà

Ascoli Piceno, 1 settembre 2016. Incontro operativo di CGIL CISL UIL oggi ad Ascoli, per valutare iniziative a tutela del lavoro e di solidarietà alla popolazione duramente provata dal sisma del 24 agosto. Sul piano immediato le organizzazioni sindacali si attiveranno, a livello nazionale e regionale, perché siano varati provvedimenti di copertura con ammortizzatori sociali in deroga per i lavoratori occupati in attività fortemente danneggiate o distrutte dal sisma, in gran prevalenza piccole imprese agricole, di allevamento, di trasformazione alimentare, oltre che di turismo e servizi. A tal proposito è stata chiesta all’Assessore regionale Bravi la convocazione urgente di un incontro con le parti sociali. Altra iniziativa sarà quella di mettere a disposizione dei cittadini ospitati nelle tendopoli o comunque colpiti dal sisma, operatori sindacali specializzati per fornire informazioni e assistenza per pratiche ed incombenze amministrative. E’ stata inoltre avviata una campagna informativa nei luoghi di lavoro di tutta la regione per sostenere la sottoscrizione nazionale attivata da CGIL CISL UIL e Confindustria, prevedendo un contributo volontario pari ad un’ora di lavoro da parte dei lavoratori e un analogo contributo da parte delle imprese. I fondi raccolti saranno destinati, come in altri casi di calamità, a sostegno delle popolazioni, con interventi su servizi e strutture di pubblica utilità, in accordo con le istituzioni locali e con le autorità preposte alla ricostruzione nelle regioni colpite dal sisma. Si sta verificando la possibilità di attivare iniziative di solidarietà che coinvolgano lavoratori e imprese di altri settori. CGIL CISL UIL Marche mettono da subito a disposizione un contributo di 90.000 euro per un intervento sociale immediato da individuare a breve di concerto con le istituzioni locali.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.