Edili. Filca Cisl Piemonte: addolorati per la morte dell’operaio edile. Sulla sicurezza è cambiato poco o niente

Roma, 8 settembre 2016. “Non ci sono parole per esprimere il dolore nell’apprendere la notizia della perdita di una altra vita umana. E il dolore è più forte quando a morire è ancora una volta un operaio edile. Uno di noi. L’ennesimo di una lunga serie, che per fatalità o non rispetto delle norme sulla sicurezza, perde la vita sul lavoro. Adrian Dirinea era iscritto alla Filca Cisl. In queste ore abbiamo contattato la sua famiglia per fornire un aiuto concreto”. Lo afferma il segretario generale della Filca Cisl Torino-Canavese, Gerri Castelli, dopo l’incidente mortale avvenuto ieri a Moncalieri in cui ha perso la vita Adrian Dirinea, operaio romeno di 43 anni. “Sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro – conclude Castelli – abbiamo speso in questi anni fiumi di parole, ma è cambiato poco o niente. Si continua a morire e, in modo particolare, nel nostro settore. C’è bisogno di un profondo cambio di mentalità. Il fattore sicurezza è la vera, grande priorità e non una questione di secondaria importanza. Siamo in attesa che il nuovo Prefetto di Torino convochi le organizzazioni sindacali per affrontare il tema”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.