Olimpiadi a Roma. Terrinoni e Cuccello (Cisl Roma e Lazio): “Evento che apre le porte al futuro”

Roma, 19 settembre 2016. “In queste settimane si sta decidendo la Capitale dei prossimi venti anni. Perché la questione delle Olimpiadi travalica l’oggi politico ed è molto più profonda. Con un sì o un no, sceglieremo un domani fatto di coraggio e speranza, o un futuro rinunciatario, con una città ripiegata su se stessa. Non chiudiamo le porte al futuro e diciamo sì alle Olimpiadi a Roma nel 2024”. Così, in una nota, Paolo Terrinoni e Andrea Cuccello, rispettivamente segretario generale della Cisl di Roma Capitale e Rieti e della Cisl del Lazio. “Auspichiamo lo svolgimento delle Olimpiadi a Roma perché, pur nella consapevolezza delle difficoltà odierne, non possiamo vivere nella rinuncia. Non possiamo pensare che dietro ogni investimento per la città, ogni grande opera, si nasconda sempre il malaffare, perché così il Comune di Roma non dovrebbe mettere un euro in nessun servizio, dai trasporti pubblici alle mense scolastiche! Ma è realistico? Ovvio che no. Così come non è realistico né lungimirante rinunciare a migliorare la città con nuove infrastrutture. Basti pensare che con le olimpiadi del 1960 si è costruito l’aereoporto di Fiumicino. Insomma si tratterebbe di uno dei più grossi investimenti, dopo il giubileo del 2000, che potrebbe essere in grado, prendendo tutte le precauzioni del caso, di rilanciare l’immagine di Roma e del Lazio in tutto il mondo. Questo significa benefici per tutti e un rilancio dell’economia romano-laziale da troppo tempo ferma. Tutte cose fondamentali per il turismo, l’occupazione e il reddito dei cittadini. Tanto più che, precedendo di misura l’Anno Santo del 2025, solo le Olimpiadi potranno tirare una volata importante ad un appuntamento globale di primissimo rilievo. O forse qualcuno pensa che dovremmo rinunciare anche a questo?”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.