Sicilia. La Fistel Cisl si riorganizza in’unica struttura regionale-territoriale

30 Settembre 2016 - È la formula alla luce della quale, da oggi, cambia pelle in Sicilia la Fistel Cisl, la federazione dei lavoratori dell’informazione, dello spettacolo e delle telecomunicazioni. Non più sedi, organismi e attività distribuiti nel territorio siciliano ma un’unica struttura regionale-territoriale. Una svolta per “semplificare, sburocratizzare, assicurare agilità avvicinando ai luoghi di lavoro. Stare al passo coi tempi” “Accorpamento per incorporazione”.  Il sindacato che nell’Isola associa 5.300 persone e che ha al vertice Giuseppe Tomasello, ha deciso stamani, presenti il segretario della Cisl regionale Mimmo Milazzo e il leader nazionale di categoria, Antonio Vitale, di riorganizzare, integrandole, le proprie strutture: sedi, organismi, attività. Obiettivo: “semplificare, sburocratizzare e assicurare al sindacato più agilità, avvicinandolo sempre di più ai luoghi di lavoro in ogni angolo della regione”, spiegano alla Cisl. In pratica, da oggi non esisteranno più cinque Fistel territoriali e una regionale, con le rispettive organizzazioni funzionali. Le sedi di Palermo-Trapani, Agrigento-Caltanissetta-Enna, Ragusa-Siracusa, Catania e Messina, confluiscono nella “unica struttura regionale-territoriale, Fistel Cisl Sicilia”. Una riunione che, nei dettagli, sarà perfezionata nei prossimi mesi e sarà consacrata dal congresso regionale della federazione, in programma prima della prossima estate. In ogni caso, scatta subito la ridefinizione degli organigrammi. “Il nuovo consiglio regionale – si legge nella delibera approvata oggi dalle assise congiunte – sarà composto dagli attuali componenti il direttivo regionale integrati con i componenti eletti nei direttivi territoriali”. E “in seno al consiglio regionale, sarà eletto un comitato esecutivo composto da un massimo di 15 componenti”. Idem per la segreteria del nuovo corso, che in questa fase assocerà all’attuale vertice regionale, i segretari territoriali. “Soddisfazione” è stata espressa dai partecipanti alla discussione odierna. “Una svolta”, hanno detto un po’ tutti, che punta a fare della Fistel, e della Cisl, “un sindacato al passo con i tempi, sempre capace di affrontare, e vincere, le nuove sfide”. www.cislsicilia.it

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.