Sicilia. Cosa cambia con le nuove norme sulle partecipate? Dibattito alla luce del T.U. varato il 19 agosto dal Governo

Palermo, 24 ottobre 2016. Cosa cambia nel macrocosmo siciliano delle Partecipate alla luce del testo unico varato il 19 agosto dal Governo nazionale? È la domanda al centro del dibattito organizzato dalla Cisl Sicilia sul tema ‘Le società a partecipazione pubblica. La nuova normativa’. L’incontro si svolgerà domani, 25 ottobre, nell’hotel Tonnara, a Trabia (Palermo), a partire dalle 9. Sarà introdotto da Riccardo Compagnino, esperto di contabilità pubblica e consulente Cisl per le politiche finanziarie e di bilancio e concluso da Mimmo Milazzo, segretario generale della Cisl Sicilia. Nicola Tonveronachi, commercialista toscano, esperto di revisione contabile e formazione presso enti pubblici e società partecipate, terrà la relazione d’apertura, con un focus su ‘Le disposizioni in materia di personale e la legislazione siciliana’. “Il decreto legislativo 175 varato ad agosto dal Governo nazionale – affermano alla Cisl – cambia le carte in tavola in tema di Partecipate. Anche per le Regioni a statuto speciale. E pure sul fronte dei Comuni, dei Liberi consorzi e delle Città metropolitane. Che non potranno non tenere conto ora del nuovo contesto normativo, che impone una svolta culturale, economica e sociale”

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.