Puglia. La Cisl di Lecce al fianco dei lavoratori postali in sciopero venerdì 4 novembre

Lecce, 3 novembre 2016. Una delegazione della Cisl di Lecce sarà domani in piazza Prefettura a Bari per la manifestazione indetta unitariamente dai sindacati di categoria, insieme a molte centinaia di lavoratori di Poste Italiane che da Lecce convergeranno nel capoluogo pugliese. “Le ragioni della protesta contro il progetto di privatizzazione – dichiara Antonio Nicolì, segretario generale della Cisl di Lecce - sono assolutamente condivisibili e riguardano sia la necessità di difendere l’occupazione e le corrette relazioni sindacali all’interno degli uffici postali, sia l’opportunità di preservare la natura pubblica di quella che sicuramente è la infrastruttura del paese di maggiore prossimità dei cittadini”. “Avvertiamo concretamente - conclude Nicolì - il rischio di una contrazione di questa importante funzione di servizio pubblico di Poste italiane, che si sta già scaricando innanzitutto sulle comunità locali, attraverso la chiusura di uffici e la periodicità del recapito, e in particolare sulle fasce più deboli della popolazione che usufruiscono del servizio postale, a partire dai pensionati. Per questi motivi ci opporremo con decisione al processo di privatizzazione di Poste Italiane”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.