Emilia Romagna. Domani Giornata mondiale contro la violenza alle donne. A Modena firma del protocollo contro le molestie nei luoghi di lavoro

24 Novembre 2016 - Si caratterizza per la firma del primo protocollo provinciale contro le molestie nei luoghi di lavoro l’iniziativa di Cgil, Cisl e Uil per la giornata mondiale contro le violenze alle donne, che si celebra domani - venerdì 25 novembre. Domattina alla Camera di commercio di Modena i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil firmeranno, insieme ai rappresentanti delle associazioni imprenditoriali modenesi rappresentate all’interno del Comitato per l’imprenditoria femminile, un protocollo che impegna datori di lavoro, sindacati e lavoratori al contrasto delle molestie nei luoghi di lavoro attraverso una serie di azioni condivise. In particolare le parti si impegnano a un’adeguata formazione di quadri dirigenti aziendali e dei lavoratori per favorire consapevolezza del fenomeno e ridurne l’incidenza. Inoltre, c’è l’impegno a non minimizzare, bensì a denunciare i comportamenti molesti, tutelando le vittime e sanzionando gli autori delle violenze. Purtroppo infatti spesso capita che le donne vittime di molestie siano le prime a dover abbandonare la mansione; invece l’obbiettivo è di tutelarle allontanando il molestatore. Ancora, si intende sostenere le vittime di violenza attraverso i congedi retribuiti previsti dalla nuova normativa sul Jobs Act e l’invio a strutture accreditate attraverso la procedura del Piano regionale contro la violenza di genere. È importante anche favorire il re-inserimento lavorativo per le donne che hanno subito molestie allo scopo di sostenere la loro autonomia economica.

L’iniziativa sarà anche l’occasione per illustrare i contenuti della normativa regionale sul Piano antiviolenza nei confronti delle donne, che assegna un ruolo attivo alle organizzazioni sindacali e alle associazioni imprenditoriali nel contrasto al fenomeno delle molestie nei luoghi di lavoro. Durante l’iniziativa in Camera di commercio interverranno l’assessore del Comune di Modena Carla Ludovica Ferrari, i sindacalisti Tamara Calzolari e William Ballotta per Cgil-Cisl-Uil, Eugenia Bergamaschi (presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile presso la Camera di commercio) e Barbara Maiani (consigliera di parità della Provincia di Modena); coordina gli interventi Francesca Arena (coordinamento donne Uil Modena-Reggio Emilia). Poco prima del dibattito (alle 10) è in programma il tradizionale lancio di palloncini bianchi dal piazzale della Manifattura Tabacchi, storico simbolo del lavoro femminile modenese.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.