Puglia. Contratto d'Area, la CISL replica al sindaco di Manfredonia in merito alla vertenza Vetrotec

Foggia, 16 settembre 2015 - "Le dichiarazioni del sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, sui licenziamenti collettivi alla Vetrotec Due sono assolutamente inopportune. Esse evidenziano il cinismo e il disinteresse con cui il primo cittadino ha seguito questa ed altre difficili vertenze che coinvolgono centinaia e centinaia di lavoratori del Contratto d'Area". Ad affermarlo è il segretario generale della UST CISL di Foggia, Emilio Di Conza, che replica alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal sindaco con cui, a proposito della crisi della Vetrotec Due, addebita all'iniziativa del sindacato il mancato raggiungimento dei risultati auspicati. "L'insuccesso è del territorio, le responsabilità sono in primo luogo della politica, a partire da chi governa su quel territorio", rileva il segretario Cisl.

"Di fronte al dramma dei lavoratori avremmo preferito evitare polemiche di alcun tipo, ma le dichiarazioni del sindaco Riccardi sono intollerabili perché, sino ad oggi, ha ripetutamente 'snobbato' le continue sollecitazioni fatte dal sindacato in ordine alla vicenda più generale che attiene alla crisi del Contratto d'Area. A partire dalle continue istanze, fatte unitamente alle altre organizzazioni sindacali e produttive, riguardanti l'inadeguatezza dei servizi e delle infrastrutture dell'area industriale, che hanno creato e creano gravi disagi agli operatori". Per Di Conza, si tratta di affermazioni ancor più gravi in quanto fatte "da chi dalla campagna elettorale, sin dalle primarie, ha affrontato questa vertenza senza mai dare un contributo significativo alla risoluzione della stessa".

"Il sindacato da parte sua - prosegue il segretario generale territoriale della Cisl - continuerà, con gli strumenti che gli sono propri e con la massima disponibilità al confronto, ad impegnarsi per la salvaguardia dell'occupazione e per un possibile rilancio economico e produttivo del Contratto d'Area di Manfredonia. In questa direzione, ci auguriamo che il Presidente della Regione, Michele Emiliano, possa dare una svolta concreta per imprimere un'inversione di tendenza alla situazione economica ed occupazionale di questo pezzo fondamentale del territorio pugliese. Auspichiamo, quindi che il Governatore accolga utilmente le istanze dei lavoratori dell'area di Manfredonia - Mattinata - Monte Sant'Angelo, al fine di aprire una fase nuova di confronto serio e proficuo, al quale la Cisl come sempre - conclude Di Conza - è pronta a contribuire, quale sindacato della partecipazione e della responsabilità".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.