Basilicata. Fca: Renzi a Melfi, anche grazie agli accordi sindacali

Roma, 26 maggio 2015. Alla vigilia della visita annunciata del presidente del consiglio allo stabilimento Fca di Melfi,
per il prossimo 28 maggio, il Segretario della Fim Cisl lucana Evengelista dichiara: fa piacere l'interesse del presidente Renzi verso la Fca Melfi e verso i suoi lavoratori che sono il motore umano della fabbrica, se Renzi avrà l'occasione di guadare negli occhi i giovani neoassunti del Sud, vedrà in loro la speranza di non ritornare disoccupati, la soddisfazione di lavorare nella propria terra, la voglia di mettere a frutto le proprie capacità.
La fabbrica di Melfi con una capacità produttiva sulle due linee di circa 1.500 vetture al giorno, si conferma - sottolinea Evangelista - lo stabilimento del gruppo dotato della maggiore flessibilità produttiva in ragione del fatto che sulla stessa linea si possono costruire fino a quattro modelli diversi e che i volumi di ogni modello possono essere adeguati in tempo reale alle richieste del mercato. Tutto questo non nasce dal nulla ma è il prodotto della lungimiranza di larga parte del sindacato che ha scommesso sul nuovo piano di investimenti. Se oggi possiamo parlare di Melfi come di una nuova fabbrica è perché abbiamo avuto il coraggio di firmare accordi impegnativi che hanno portato lavoro e prospettive, aggiungendo innovazione tecnologica e innovazione di prodotto, garantendo così produzione, lavoro e futuro al sito. Un lavoro, conclude, che continua dentro il negoziato in corso per il rinnovo del contratto nazionale che si annuncia innovativo, sia per quanto riguarda la parte salariale, con l'innovazione del nuovo sistema premiante, sia per quanto riguarda la parte normativa, con nuovi diritti e doveri.

Ufficio Stampa Fim Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.