L'orrore in un mondo privo di governo, intervento di apertura di Annamaria Furlan

segreteriaRiccione, 16 novembre 2015. Si apre con un momento forte ed importante, con un commovente video in ricordo delle vittime dell’attentato di Parigi, la Conferenza programmatica della Cisl. "Oggi piu'che mai ci sentiamo tutti cittadini di Parigi ". Così la Segretaria generale, Annamaria Furlan,  nel suo intervento ha sottolineato la volontà di tutti i componenti della Cisl “di essere portatori e attori nel costruire la pace, la fratellanza tra i popoli e la gente “.

"Proporremo iniziative a Cgil e Uil contro il terrorismo" e ha sottolineato come "il movimento sindacale europeo, la CES in primo luogo, devono far risuonare, limpida e forte, in tutte le sedi istituzionali e in tutte le piazze d'Europa la voce del lavoro, voce di denuncia, di responsabilità, di passione, di proposta, di partecipazione. L'idea dell'Europa unita è scaturita come presidio di pace sulle macerie di due guerre mondiali e dell'olocausto. La CISL è nata, unica nel panorama sindacale italiano, con questa stupenda utopia concreta di civiltà. Senza pace non c'è giustizia sociale e senza giustizia sociale non può esserci pace. In questa reciprocità risiede la civiltà del lavoro, l'essenza della nostra missione, il senso etico e politico delle nostre opere e la speranza dei nostri giorni". 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.