• Grandi temi
  • Europa - Mondo - Politiche migratorie

Flussi d’ingresso lavoratori non comunitari 2016: ripartizione territoriale quote

Roma, 14 marzo 2016. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in relazione al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 14 dicembre 2015, concernente la “Programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro nel territorio dello Stato per l’anno 2016”, di cui vi abbiamo già dato notizia (v. Prot. n. SG 345/U), ha compiuto, con apposita circolare n. 11 del 22/02/2016, ripresa anche dal Ministero dell’Interno, una prima distribuzione territoriale delle quote relative agli artt. 3 e 4 dello stesso Decreto. Delle 14.250 quote per lavoro subordinato e autonomo, previste dall’art. 3 del Decreto e destinate alle conversioni, ne sono state distribuite sinora, sulla base delle domande pervenute agli Sportelli Unici per l’Immigrazione, soltanto n. 5.727.

Riguardo invece alle quote d’ingresso per motivi di lavoro stagionale, previste dall’art. 4, 13.000 di cui 1500 pluriennali, ne sono state distribuite 11.103 di cui 963 per richieste stagionali pluriennali. La circolare contiene anche riferimenti all’art. 2 del Decreto con cui si precisa che:

- restano valide le indicazioni dettate con circolare congiunta Interno/Lavoro del 29 gennaio relativamente ai 1000 ingressi riservati a lavoratori formati all’estero;

- restano nella disponibilità della Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche dell’Integrazione del MLPS le quote dei 100 lavoratori stranieri di origine italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile e quindi non soggette alla presente ripartizione;

- vengono assegnate direttamente alla direzione territoriale di Milano - tramite il sistema informatizzato SILEN - le quote relative ai 100 lavoratori per lo smantellamento dei padiglioni espositivi dei Paesi non comunitari che hanno partecipato all’esposizione “Expo Milano 2015”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.