• Grandi temi
  • Europa - Mondo - Politiche migratorie

Contributo permesso di soggiorno: nessun pagamento, lo stabilisce una Sentenza Consiglio di Stato

Si è finalmente conclusa la vicenda inerente il contributo economico per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno richiesto alle cittadine e ai cittadini stranieri presenti nel nostro Paese. Il Ministero dell’Interno, con apposita circolare, ha reso nota l’attesa Sentenza del Consiglio di Stato - n. 4487/2016 - che, di fatto, stabilisce che gli stranieri interessati al rilascio e al rinnovo del permesso di soggiorno non dovranno assolvere al pagamento degli importi previsti dall’articolo 5, comma 2-ter, del TUI, fermo restando l’obbligo del versamento relativo al costo del permesso di soggiorno elettronico.
Ciò ovviamente vale anche per tutte le richieste in fase di istruttoria o in attesa di consegna del titolo.
Soddisfatta la Cisl per questa decisione del Consiglio di Stato, che chiude definitivamente e in maniera positiva una vicenda che nel suo percorso, tra abolizioni e sospensioni, aveva creato diversi dubbi interpretativi e non poche difficoltà di applicazione.

Per i dettagli operativi: www.inas.it 

Allegati:
Scarica questo file (Allegato 2 - Messaggio INAS - Contributo PS - Sentenza CDS .pdf)Nota Inas Cisl303 kB
Scarica questo file (Allegato 1 - Circ Min Int 27 ott 2016 e Sentenza Consiglio .pdf)Circolare Ministeriale4590 kB

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.