Legge di stabilità 2016: scheda di analisi CISL in merito alle politiche dell'Industria

In attesa che il DDL venga ufficializzato negli atti parlamentari, si segnalano alcuni articoli, che in senso lato sono interessanti per i settori dell’industria. Come lo scorso anno purtroppo sembra difficile intravedere specifiche misura di politica industriale.

Art. 4: Esenzione per l’abitazione principale, i macchinari imbullonati, i terreni agricoli

All’interno di un articolo che riguarda tutta la questione dell’esenzione dell’IMU e della TASI per abitazioni, terreni agricoli e rendite catastali, al c. 9., viene previsto che “A far data dal 1° gennaio 2016, la determinazione della rendita catastale degli immobili a destinazione speciale e particolare, censibili nelle categorie catastali dei gruppi D ed E, è effettuata, tramite stima diretta, tenendo conto del suolo e delle costruzioni, nonché degli elementi ad essi strutturalmente connessi che ne accrescono la qualità e l’utilità, nei limiti dell’ordinario apprezzamento. Sono esclusi dalla stessa stima diretta macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo”.

Art. 6: Detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica e acquisto di mobili

Vengono prorogate a tutto il 2016 le detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica e acquisto di mobili. Quest’ultima, per i mobili, è usufruibile da nuclei familiari esistenti da almeno tre anni e nel limite di 8000 euro. La restituzione è sempre nell’arco di 10 anni.

Art. 7: Ammortamenti

Viene elevata al 140% la quota di ammortamento per i soggetti titolari di reddito d’impresa e per gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016. In pratica, il costo di acquisizione è maggiorato del 40 per cento con esclusivo riferimento alle quote di ammortamento e ai canoni di locazione finanziaria. Tale norma si applica anche alle autovetture in locazione finanziaria.

Art. 12: Regime fiscale dei premi di produttività

Viene ripristinata l’agevolazione fiscale al 10% forfetario per i premi di produttività fino a 2000 euro annui, per i redditi lordi fino a 50000 euro, erogati sulla base di accordi aziendali o territoriali stipulati da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, o dalle loro Rsa o Rsu.
Viene inoltre previsto che non concorrono a formare il reddito l’utilizzo di beni e di servizi erogati dal datore di lavoro alla generalità dei dipendenti o a specifiche categorie (es. borse di studio, asili aziendali, ludoteche, centri estivi e/o invernali, ecc.).

Art. 13: Valorizzazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata e Fondo per le aziende sequestrate e confiscate

Viene prevista la costituzione, presso il Ministero dello sviluppo economico di un Fondo per il credito alle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata nei procedimenti penali e nei procedimenti di applicazione di misure di prevenzione patrimoniali. Il Fondo avrà una dotazione di 10 milioni di euro annui per il triennio 2016-2018, con la finalità di permettere la continuità del credito bancario e l’accesso al medesimo, il sostegno agli investimenti e agli oneri necessari per gli interventi di ristrutturazione aziendale, la tutela dei livelli occupazionali, la promozione di misure di emersione del lavoro irregolare, la tutela della salute e della sicurezza del lavoro, il sostegno alle cooperative previste dall’art. 48, c. 3, let. c), e c. 8, let. a), del dlgs 6/9/2011, n. 159.

Art. 42: Disposizioni per gli investimenti ambientali e le amministrazioni straordinarie

L’organo commissariale dell’Ilva può contrarre finanziamenti, con la garanzia dello stato, fino ad 800 milioni di euro.
Nei casi di imprese in amministrazione straordinaria, i programmi di ristrutturazione presentati dai Commissari, autorizzati dal Mise, possono avere una durata fino anche a 4 anni.

Art. 43: Fondo per progetti di innovazione tecnologica per impianti, macchine e attrezzature agricole, nonché rinnovo parco autobus

Presso l’INAIL, è istituito un fondo con la dotazione di 45 milioni per l’anno 2016 e di 35 milioni a decorrere dall’anno 2017. Il fondo è destinato a finanziare gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzate da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.
Vi potranno accedere le micro e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è istituito un Fondo finalizzato all’acquisto diretto, ovvero per il tramite di società specializzate, degli automezzi adibiti al trasporto pubblico locale e regionale. Al Fondo confluiscono, previa intesa con le Regioni, le risorse disponibili di cui all’art. 1, c. 83, della L. 27/12/13, n. 147 e successivi rifinanziamenti.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.