Pubblicata una nuova “Guida ai Fondi d’investimento europei 2014-2020”

Edizioni Lavoro ha pubblicato la “Guida ai fondi strutturali e d’investimento europei 2014-2020 “ scritta da O. Turrini, A. Salomone e M. Uliano. L’iniziativa editoriale è finalizzata a fornire uno strumento utile a tutti coloro che hanno responsabilità nella gestione dei fondi europei e voglia di saperne di più su questi importanti finanziamenti. Data la rilevanza che assumono le risorse dei fondi europei per lo sviluppo dei territori e del paese, la Cisl ha ritenuto necessaria la pubblicazione di una strumento in grado di dare una visione d’insieme della complessa materia, provando per quanto possibile a semplificare ed agevolare la comprensione anche ai non addetti ai lavori. La guida è un primo importante strumento che può contribuire a costruire nella CISL maggiori e più diffuse competenze sull’uso dei fondi, condizione indispensabile questa per una partecipazione più consapevole alla politica di coesione.

“La nuova programmazione europea, si scrive nella quarta di copertina, agisce nell’ambito e con gli obiettivi della strategia Europa 2020, che si basa sui tre pilastri di una crescita «intelligente, sostenibile e inclusiva». Ha un taglio strategico e orientato ai risultati, che necessita di conoscenze e competenze specifiche per essere partecipata e valutata. Questa guida fornisce elementi conoscitivi di base su una materia assai complessa, per avere una visione d’insieme sulla politica di coesione e per agevolare la comprensione dei programmi operativi e delle novità introdotte con i nuovi regolamenti, nell’ambito della programmazione 2014-2020. Analizza nel dettaglio le scelte operate per l’allocazione delle risorse nei dodici programmi nazionali e nei trentanove programmi regionali che fanno riferimento al FESR e al FSE. È uno strumento di studio per chi affronta tali tematiche in ambito universitario e di lavoro. Si rivolge in particolare al partenariato, per agevolare un ruolo attivo e propositivo, come richiesto dalla nuova normativa attraverso il Codice europeo di condotta. Offre, inoltre, spunti di riflessione sui temi delle risorse finanziarie, della capacità di spesa, dei risultati, delle criticità”.

Olga Turrini, già dirigente di ricerca Isfol, segue e studia da anni le problematiche connesse con le politiche di coesione.

Alda Salomone, ricercatrice Isfol, è esperta di FSE con particolare riferimento all’integrazione tra formazione e politiche del lavoro.

Michele Uliano, dottore in Scienze politiche e Relazioni internazionali, è studioso delle politiche e delle istituzioni europee

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.