• Grandi temi
  • Sociale e sanità

“Manifesto per il Welfare” anche la Cisl aderisce: politiche sociali e per la crescita, asse portante dello sviluppo futuro del Paese

La Cisl, unitamente a Cgil e Uil, ha aderito al “Manifesto per il Welfare” un documento nato dalla collaborazione tra il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali CNOASe altri attori sociali, centri ed istituzioni di ricerca e soggetti istituzionali con lo scopo scopo di sollecitare la politica e le istituzioni rispetto all’urgenza di dare risposte strutturali ed organiche alla crescente vulnerabilità ed esclusione sociale, attraverso un ripensamento prima ed una vera riforma poi, del welfare pubblico sociale e socio sanitario. La scelta deve essere quella di considerare le politiche sociali, insieme a quelle per la crescita, asse portante dello sviluppo futuro del Paese perché capaci di rigenerare risorse, responsabilizzare le persone, ampliare l’occupazione, produrre benessere ed inclusione.
Il documento quindi chiede alla politica ed alle istituzioni di intervenire su alcuni nodi critici: incrementare le risorse per le politiche sociali, riorganizzare la spesa e gli interventi nazionali su priorità ed obiettivi che garantiscano i livelli essenziali, definire una governance integrata del sistema, investire maggiormente sui servizi e sulla qualificazione di quanti vi operano, favorire la partecipazione attiva delle rappresentanze sociali.
Per raggiungere questi obiettivi si indica la necessità di definire un “Patto per il Sociale”, così come già proposto dalla Cisl in occasione dell’Assemblea Nazionale dei nostri contrattualisti sociali del luglio scorso.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.