• Grandi temi
  • Sociale e sanità

Maternità e paternità: conciliazione vita e lavoro.

Il 25 giugno 2015 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 80   “Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro”  attuativo della delega del Jobs Act.  Le principali novità riguardano il Congedo parentale, che ora può essere utilizzato sino ai 12 anni di vita del figlio e può essere goduto in modalità di part-time per il 50% dell'orario medio giornaliero. Viene inoltre previsto un vincolo al Fondo per la decontribuzione, a favore della contrattazione collettiva per la conciliazione vita/lavoro, e vengono estese alcune forme di tutela ai genitori adottivi e affidatari, nonchè ai genitori lavoratori autonomi e parasubordinati.

E' però, per la Cisl, un timido tentativo di intervento, in quanto si è scelta la via di un’attuazione parziale della delega, non affrontando una serie di temi previsti: il congedo obbligatorio di paternità introdotto in via sperimentale dalla Legge 92/2012, la rete dei servizi per la prima infanzia, la tax credit per il lavoro femminile.
Per facilitare la lettura del decreto riportiamo una scheda di sintesi che commenta le principali novità introdotte.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.