Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche: La memoria presentata dalla Cisl in Commissione Affari Costituzionali della Camera sul Ddl. C. 3098

Si è svolta davanti alla Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati l'audizione sul disegno di legge che conferisce una serie di deleghe al Governo per la riorganizzazione delle pubbliche amministrazioni approvato al Senato il 30 aprile u.s..

 

La CISL ha presentato una memoria che espone nella prima parte una valutazione politica generale che parte dal presupposto della difficoltà ad esprimersi in maniera compiuta e dettagliata su un disegno di legge che conferisce ben undici deleghe al Governo per la riorganizzazione del settore pubblico con criteri direttivi spesso poco puntuali, troppo generici e in molti casi insufficienti a garantire un effettivo cambio di passo nella modernizzazione e nell'efficientamento delle pubbliche amministrazioni.

La CISL ha evidenziato in particolare come non si possa perdere questa ulteriore occasione per riformare il settore pubblico partendo da una rivisitazione dei ruoli e del rapporto tra legge e contratto, recuperando la visione strategica di una contrattazione nazionale e decentrata come strumenti insostituibili per valorizzare il lavoro pubblico e offrire servizi al pubblico efficienti, efficaci, economici e di alta qualità tanto più in una situazione congiunturale di scarsità di risorse.

Il documento è frutto del lavoro di stretta collaborazione tra la Confederazione e le Federazioni di Categoria e presenta nella seconda parte in dettaglio i singoli emendamenti specifici che la nostra organizzazione ritiene indispensabili affinché la riforma possa davvero esplicare i suoi effetti e non rimanere sulla carta.

Allegati:
Scarica questo file (valutazioni-Cisl-ddl-C3098.pdf)valutazioni-Cisl-ddl-C3098172 kB

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.