Orario di lavoro e contratto. Bentivogli (Fim-Cisl), il Ministro Poletti non ha tutti i torti

Roma, 30 novembre 2015. “Poletti su orario di lavoro non ha tutti i torti”. Apre così l’intervista di Paolo Baroni de “La Stampa” a Marco Bentivogli Segretario generale della Fim Cisl che oggi sulle pagine del quotidiano interviene sulla vicenda sollevata dal Ministro Poletti. Per il leader dei metalmeccanici della Cisl: “solo chi gira a largo delle fabbriche non sa che per molti lavoratori italiani la dimensione spazio temporale di quella che si chiamava “prestazione lavorativa” è già radicalmente cambiata” – sulle parole di Poletti dice, “ c’è stata un’alzata di scudi che per me non ha senso, perché cosi si perpetua solo una sensazione di stato d’assedio al limite del ridicolo”. “Quanto al contratto nazionale – dice – è chiaro che rischia di difendere solo pezzi residuali del lavoro, mentre tutto il lavoro è cambiato, sarebbe un errore non modificarlo”. Se guardiamo l’orario di oggi, non quello dei futurologi, già in tante imprese il lavoro si svolge con modalità nuove rispetto al passato. “ In questa situazione precisa - le 8 ore rischiano di essere più un problema per il lavoratore, anziché una tutela”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.