Legge di Stabilità. Sbarra (Cisl), Tramonti (Cisl Calabria): Regione e Governo si impegnino a ripristinare il Fondo forestali della Calabria

Roma, 14 dicebre 2015. "Un impegno forte per ripristinare interamente il taglio di 30 milioni di euro che la Legge di Stabilità ha disposto sulla forestazione calabrese". A chiederlo al Governo e alla Regione Calabria sono il Commissario Nazionale Fai-Cisl e Segretario Confederale Cisl, Luigi Sbarra, e il Segretario Generale della Cisl Calabria, Paolo Tramonti. In una nota congiunta, i due sindacalisti invocano una radicale retromarcia da parte del Governo. "Se il taglio venisse confermato e deliberato - aggiungono Sbarra e Tramonti a margine dello sciopero generale svolto oggi nel Pollino - si aprirebbe una fase caratterizzata da forti tensioni e mobilitazioni tra i forestali calabresi. Il ridimensionamento delle risorse, infatti, pregiudicherebbe non solo la continuità occupazionale e la certezza delle retribuzioni, ma anche le stesse prospettive di riordino e di rilancio di un settore che va sostenuto, incentivato e condotto verso un modello di forestazione produttiva e protettiva. Modello fortemente collegato con le politiche di difesa del suolo, di contrasto al dissesto idrogeologico, di sicurezza e manutenzione del territorio, di sinergia con le politiche ambientali e con le filiere dell'energia, del turismo e di intervento nelle zone interne. Il governo riveda questo taglio ripristinando integralmente le risorse".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.