Legge di Stabilità. Sbarra (Cisl) e Tramonti (Cisl Calabria): bene il reintegro dei Fondi forestali per la Calabria, ora rilanciare il comparto

Roma, 15 dicembre 2015. "Un risultato apprezzabile, che ripristina la gran parte dei fondi tagliati per i forestali calabresi e recepisce, almeno parzialmente, la richiesta della Cisl di un totale reintegro". Luigi Sbarra, Segretario Confederale Cisl e Commissario Fai-Cisl, e Paolo Tramonti, Segretario Generale Cisl Calabria, commentano così in una nota congiunta l'emendamento alla Legge di Stabilità approvato oggi in Commisione alla Camera, che reintegra 20 milioni dei 30 tagliati dalla dotazione rivolta ai forestali della Regione Calabria. "La Cisl , aggiungono Sbarra e Tramonti , ha chiesto e continua a chiedere il totale reintegro del maltolto non solo per assicurare una continuità retributiva agli operatori della forestazione, ma anche per condurre il sistema agro-ambientale regionale verso un modello di forestazione protettiva e produttiva, che valorizzi le risorse paesaggistiche, il turismo, la diversificazione dei redditi d'azienda e delle fonti energetiche. In breve, quella multifunzionalità che si lega anche alla salvaguardia del suolo, dei bacini idrici, del territorio e della biodiversità. Una prospettiva che non ammette tagli, ma al contrario impone investimenti. La Cisl e la Fai, nel riconoscere l'importanza del parziale reintegro, tornano quindi a chiedere un rilancio complessivo della forestazione nelle politiche di sviluppo e di coesione territoriali e nazionali", concludono Sbarra e Tramonti.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.