Lavoro.Furlan (Cisl) a De Vincenti: "Pronti a fare la nostra parte su contratti. Ma il Governo deve detassare accordi aziendali"

7 Giugno 2015 - "E' importante che il Sottosegretario alla Presidenza, Claudio De Vincenti, abbia confermato oggi nella sua intervista a "Il Sole 24 ore" che il Governo lascerà alle parti sociali la definizione delle nuove regole sul sistema contrattuale, sulla rappresentanza e sulle altre materie del lavoro". E' quanto sottolinea il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "Abbiamo apprezzato la posizione responsabile espressa oggi dal Sottosegretario De Vincenti, una linea che ci vede in piena sintonia. La Cisl è pronta alla sfida ed a rimboccarsi le maniche per rinnovare il sistema contrattuale, adeguandolo alle nuove sfide ed alle esigenze del mondo del lavoro. Noi vogliamo un nuovo modello che salvaguardando il potere d'acquisto, le garanzie economiche e di tutela del contratto nazionale, punti nel secondo livello di contrattazione a legare il salario agli aumenti di produttività. Ma il Governo deve impegnarsi a garantire una forte detassazione agli accordi aziendali e territoriali. Questa è la strada per favorire nuove relazioni industriali, una maggiore competitività delle imprese ed avere soprattutto buste paga più alte per le lavoratrici ed i lavoratori. E siamo contenti che De Vincenti abbia sottolineato che sono la competenza e la passione dei lavoratori a fare la qualità dell'impresa, confermando l'interesse del Governo verso un nuovo modello alla tedesca che veda anche la compartecipazione dei lavoratori alle scelte aziendali per favorire la crescita ed una moderna democrazia economica nel nostro paese".

Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.