Industria. Farina (Cisl): ripresa c’è ma manca impatto su occupazione. Trend di crescita che prevede Governo non appaiono sufficienti

Roma, 23 dicembre 2015. “I dati Istat su ordini e fatturato confermano che la ripresa c’è e che le industrie italiane hanno ricominciato a produrre con maggiore continuità, ma nonostante questo dobbiamo prendere atto che l’impatto sulla occupazione ancora non c’è e che, anzi, i trend di crescita che prevede lo stesso Governo non appaiono sufficienti ad invertire la tendenza”. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina, commentando i dati Istat di oggi su fatturato ed ordini dell’ industria. “Il problema che abbiamo oggi- continua Farina- non è più se cresciamo o meno ma di quanto è necessario crescere per ridurre in modo significativo la disoccupazione, soprattutto quella giovanile”. “All’appello per una crescita più robusta- conclude Farina- manca un più forte contributo dell’ economia meridionale e politiche industriali che diano risultati e senso alla positiva politica degli incentivi agli investimenti ed al credito d’imposta per il Sud, contenuti nella Legge di Stabilità”.

Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.