Consumatori. Su privatizzazione ferrovie Adiconsum d'accordo solo se solo se funzionale a rendere più efficiente il Paese..

Roma, 13 gennaio 2016. Sulla riforma del TPL, Adiconsum chiede coinvolgimento delle Associazioni Consumatori Roma, 13 gennaio 2016 – La rete ferroviaria e, in generale, lo sviluppo delle infrastrutture diventa determinante in un Paese come l'Italia a vocazione turistica. Esprimiamo apprezzamento, quindi – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – per le parole del Ministro Delrio, in merito al mantenimento della rete in mano pubblica e della privatizzazione intesa come una grande operazione industriale “per un servizio pubblico efficiente e per la massima sicurezza dei passeggeri”. Vero è che rete ferroviaria, investimenti e privatizzazione di FS sono temi centrali per lo sviluppo del Paese - afferma Giordano – e vanno quindi trattati con il coinvolgimento di tutte le parti sociali coinvolte. A questo proposito, Adiconsum ritiene urgente un incontro propedeutico all'avvio di un Tavolo, che coinvolga Governo, gruppo FS/Trenitalia e Associazioni Consumatori, per superare le attuali logiche solo di mercato che hanno portato ad un’Italia divisa in due: una dell'Alta Velocità con passeggeri di serie A ed una regionale di basso livello con passeggeri di serie B. In merito poi alla riforma del TPL, di cui il Ministro Delrio ha annunciato essere già pronta una bozza per la discussione, – conclude Giordano – chiediamo il coinvolgimento anche delle Associazioni dei consumatori

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.