Statali: Bernava (Cisl): giusto licenziare gli assenteisti ma occorre rinnovare anche i contratti

Roma, 17 gennaio 2016. "E' un fatto di buon senso che la politica si occupi dei casi di assenteismo nel Pubblico Impiego. Noi siamo d’accordo anche sui licenziamenti, lo avevamo detto già per i fatti di Sanremo. Ma francamente non so cosa possa cambiare il Governo su questo fronte, dal momento che una legge a tale riguardo già c'è. Si rischiano solo contenziosi arrivando alla Cassazione che potrebbe anche cancellare tutto". Lo ha sostenuto il Segretario confederale della Cisl, Maurizio Bernava intervistato da Rai news 24. "A noi piace la determinazione di Renzi, ma la usi anche per risolvere in tempi rapidi i problemi strutturali che riguardano la Pubblica Amministrazione, coinvolgendo concretamente il sindacato. Ma evitiamo di fare pasticci. Quello che ci preoccupa, infatti, è l'accanimento mediatico, l'utilizzo propagandistico che troppo spesso si fa di queste questioni invece di affrontare i problemi del Pubblico Impiego, un settore con contratti di lavoro scaduti da più di sei anni. Ci vorrebbe ben altro da parte del Governo. Noi vorremmo che invece che continuare ad umiliare la parte buona della Pubblica Amministrazione e ad emarginarla, si rinnovassero i contratti, avviando un processo di partecipazione, riorganizzazione, ristrutturazione dei servizi pubblici attraverso il coinvolgimento attivo dei lavoratori. Noi come Cisl siamo pronti ad affrontare la sfida".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.