Criminalità. Sbarra (Cisl), Solidarietà al procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Gratteri

Roma, 19 gennaio 2016- "Massima solidarietà al procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, e alla sua famiglia per il grave atto intimidatorio che ha visto vittima il figlio del magistrato. Una vicenda inquietante, su cui ci auguriamo la magistratura faccia al più presto luce". Lo dichiara in una nota Luigi Sbarra, segretario confederale della Cisl, in merito all'episodio che ha visto, nei giorni scorsi, due falsi agenti recarsi nella casa del figlio del magistrato. "Gratteri si è distinto in questi anni per la sua risoluta e coraggiosa azione contro la 'ndrangheta e il traffico di stupefacenti internazionale, in una dimensione che ormai va ben oltre i confini della Calabria e del Mezzogiorno. Lavoro per cui il paese intero gli è grato. L'Italia possiede gli anticorpi necessari per isolare e combattere il cancro e la violenza della criminalità organizzata: società, politica e istituzioni devono fare fronte comune e non sottovalutare mai questi avvenimenti, assicurando il necessario presidio e non lasciando mai soli i soggetti esposti. Da parte mia e della Cisl desidero esprimere la più sentita vicinanza a Gratteri, a suo figlio e a tutti i suoi cari", conclude Sbarra. 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.