Contratti. Petteni (Cisl): Nuovo ruolo del contratto nazionale, cambiare le relazioni industriali in segno di coinvolgimento dei lavoratori

Roma, 27 gennaio 2016 - "Noi siamo impegnati in tutta Italia a spiegare alle nostre strutture il contenuto della nostra piattaforma unitaria sulle nuove relazioni industriali per aprire un confronto con tutte le associazioni imprenditoriali. Se altri sindacati hanno un'altra agenda o altre priorità, è evidente che noi come Cisl non resteremo sicuramente fermi". Lo ha detto oggi il Segretario Confederale della Cisl, Gigi Petteni ad una riunione dei quadri della Cisl lombarda.
"Per la Cisl è prioritario oggi cambiare le relazioni industriali nel segno della partecipazione dei lavoratori, con un rinnovato ruolo del contratto nazionale ed una valorizzazione della contrattazione aziendale, territoriale e di filiera, legando il salario agli aumenti di produttività, grazie anche alla detassazione degli accordi di secondo livello che abbiamo chiesto ed ottenuto dal Governo. Abbiamo fatto uno grande lavoro di sintesi tra le confederazioni per concordare una posizione comune ed unitaria che abbiamo già inviato alle controparti datoriali. Ma il nostro non è un documento che può essere sostenuto part - time. Occorre un grande sforzo unitario di tutti perché niente arriva per caso. Dobbiamo essere coerenti ed impegnati a raggiungere questo obiettivo. Prima comincia il confronto tra sindacati ed imprese sui contratti e le nuove relazioni industriali meglio è per tutti, anche per evitare che sulle materie del lavoro intervenga il Governo a gamba tesa con provvedimenti legislativi" .
Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.