Pensioni. Bonfanti (Fnp Cisl), governo non tocchi le pensioni di reversibilità

Roma, 15 febbraio 2016. “Nessun taglio e nessun altro tipo di provvedimento che vada a colpire le pensioni di reversibilità, né quelle in essere né quelle future”. E’ questo l’auspicio che il Segretario generale della Cisl Pensionati, Gigi Bonfanti, ha fatto riguardo ai contenuti della legge delega del governo sulla povertà che prevede anche il ricalcolo della pensione di reversibilità. “Ci aspettiamo che il governo chiarisca immediatamente su questo tema che sta preoccupando milioni di pensionati. Ancora una volta si cerca di fare cassa colpendo, non solamente coloro i quali hanno versato contributi per una vita, ma anche i coniugi superstiti, considerando la pensione di reversibilità non come previdenza ma come assistenza”. “Chiediamo, quindi – conclude il Segretario generale della Fnp Cisl - non venga posta in essere una norma che andrebbe a rendere ancora più poveri pensionate e pensionati che vivono già situazioni di disagio, e ci auguriamo ancora di più che il governo faccia un passo indietro al fine di salvaguardare uno status che altro non è se non il risultato di anni di lavoro e sacrifici e non un regalo fatto dallo Stato. Su questo il governo stia sicuro daremo battaglia per arrivare ad una soluzione che possa difendere i diritti dei pensionati”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.