Alcoa Furlan: "Proposte vere, sostanza e impegno. Il tavolo di oggi sia determinante per il futuro dello stabilimento"

Roma, 16 febbraio 2016 - "Spero che l'incontro sia veramente determinante, dopo quattro anni di sofferenza per i lavoratori e un territorio che si e' impoverito". Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, intervenuta oggi alla manifestazione dei lavoratori della ex Alcoa davanti Montecitorio auspicando un esito positivo del tavolo in corso tra Fim, Fiom e Uilm ed il sottosegretario alla presidenza Claudio De Vincenti sulla crisi dello stabilimento Alcoa di Porto Vesme.

Per Furlan "quello di oggi non deve essere la solita passerella ma un tavolo da cui escano proposte vere, sostanza e impegno". Piu in generale secondo la leader della Cisl "manca un'idea vera di sviluppo per il Paese, a partire dal sud. Servono investimenti piu' accattivanti ed un vero piano industriale. Il governo dimostra tanta fantasia sulla previdenza, nell'inventarsi cose poco proponibili per gli italiani come un intervento sulle pensioni di reversibilita', mentre dovrebbe avere altrettanta fantasia e determinazione per affrontare il tema del lavoro" ha concluso. Circa 150 i lavoratori dell'Alcoa di Portovesme che hanno partecipato al sit-in di protesta davanti Montecitorio e al loro fianco i rappresentanti delle federazioni dei metalmeccanici e ai leader di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.